Biografia

Amo la moda, amo la natura e amo il mio paese. Così ho creato qualcosa che riassumesse queste passioni

Sono Flavia Amato, ho 28 anni e a Maggio 2016 ho aperto il Malia Lab una Startup che si divide in atelier ed e-commerce di moda biologica artigianale, a Guardavalle Marina in provincia di Catanzaro. Per spiegarvi brevemente come nasce la mia idea vi faccio un excursus sulle mie origini. Sono nata in Calabria, poi per motivi di studio ho deciso di emigrare appena maggiorenne nelle Marche. Qui mi sono laureata all’Accademia di Belle Arti e a 24 anni ho scelto di seguire il mio istinto e frequentare un corso professionale di modellistica. Nell’anno seguente ho lavorato in aziende terziste per grandi marchi e ho completato la mia formazione professionale. Venire a contatto con una realtà così artificiosa e poco veritiera (il processo di produzione poco pulito, vari espedienti per minimizzare i costi, simulazione di made in Italy, chi più ne ha, più ne metta), mi ha delusa, al punto di desiderare di abbandonare l’azienda per scegliere di intraprendere una strada diversa. Così ho scelto di seguire un corso di formazione annuale di Startup con l’ISTAO, dove sono stata scelta fra le dieci startup più innovative del piceno. Il mio sogno era di creare un atelier, dove unire le mie passioni per la salute, il biologico e la moda, fondendole con la manifattura artigianale ed uno stile accattivante. Non potevo che tornare in Calabria, nella mia terra per creare qualcosa così importante e di valore: una scelta fatta per opportunità, orgoglio, il desiderio di dimostrare che la mia regione è qualcosa di più di quel che si pensa e soprattutto per recuperare e tramandare il “know how” regionale nel tessile. Quindi ho preso armi, bagagli ed il mio ragazzo e sono scesa per 900km fino alla mia vecchia casa. Insieme abbiamo ristrutturato un vecchio locale al centro del paese, di cui sono proprietari i miei genitori, ed in quei 50 metri quadrati abbiamo creato un laboratorio tessile, in cui produco e realizzo le mie collezioni. Fare impresa in generale non è facile, soprattutto se sei al sud, soprattutto se sei donna e soprattutto se sei sola e non hai molti soldi da impiegare, io ci metto tutta la buona volontà e l’impegno che posso. Nel mio piccolo credo che l'abbigliamento debba essere qualcosa di pratico, razionale, che ci accompagni negli sforzi quotidiani ponendosi realmente al servizio delle necessità di ciascuno di noi. L’ Artigianalità, i tessuti biologici e la passione sono gli ingredienti che utilizzo per avvicinare una creazione dell'uomo a quanto di più perfetto esista, la NATURA. Il mio è un nuovo concetto di moda: artigianale e sostenibile, che guardi al benessere del corpo e dell’ambiente, ma soprattutto che si discosti dal consumismo e crei essa stessa tendenza. Un nuovo modo di vedere la moda, fondendo linee, forme e tradizione, con l'attenzione per l'ambiente e i pregi dei tessuti biologici certificati.